Tag Archives: consumer trust

Il sentiment dei consumatori in-store, online e mobile

Nielsen ha condotto una ricerca sulle preferenze di acquisto dei consumatori americani nei confronti dei luoghi, fisici e virtuali, in cui spendere il proprio denaro.

 

Tra le tre opzioni presentate, ovvero l’acquisto in negozio, su siti online o da cellulari la risposta è stata un clamoroso “dipende”.

 

L’online risulta essere il favorito dal 59% degli intervistati, che lo definiscono anche il canale di acquisto “più semplice” (68%) e “più conveniente” (68%). In tema di fiducia però i negozi tradizionali hanno la meglio, poiché i consumatori li ritengono “più affidabile” (69%) e “più sicuri” (77%).

 

Per quanto riguarda invece il canale mobile, data la “giovane età” dovuta alla recente immissione nei settore dei canali di acquisto, si è posizionato terzo rispetto a tutte le misurazioni, essendo definito “più conveniente” solo dal 38% degli acquirenti e “più semplice” dal 27%.

 

 

Del perché i consumatori scrivono opinioni online

Sono sempre di più i consumatori che affollano i siti per consultare le opinioni e le recensioni su prodotti lasciate da altri consumatori. E sono sempre di più anche gli utenti che dedicano parte del proprio tempo a scrivere e depositare essi stessi opinioni sui prodotti e servizi a beneficio di tutti gli altri.

 

 

La pratica di depositare recensioni in rete a fronte dell’acquisto di prodotti e i servizi vede una diffusione sempre maggiore tra gli utenti online. Alla base di tale prassi non ci sarebbe tanto il “ritorno per gli utenti”, in termini di premi, sconti o agevolazioni offerte dai siti commerciali, quanto la volontà di essere di aiuto ad altri e contraccambiare i benefici ricevuti dalle opinioni altrui.

 

A questo proposito Demandforce ha diffuso una infografica in cui emergono alcune delle ragioni principali per cui le persone sono propense a scrivere recensioni online. Il primo dato che emerge evidenzia come circa l’80-90% tra tutti coloro che hanno partecipato al sondaggio e che depositano regolarmente opinioni online, ha fornito come motivazioni le seguenti:

 

-       per aiutare gli altri ad operare le scelte migliori in fatto di acquisti

 

-       per condividere le esperienze personali su prodotti e servizi

 

-       per fornire il proprio contributo alla community di chi contribuisce con le proprie opinioni

 

Da notare anche come il feedback fornito da buona parte degli intervistati, compresi tra il 36% e il 50%, indichi un dato positivo in termini di soddisfazione dei prodotti e dei servizi con conseguente deposito di recensioni positive.

 

Una tendenza che si riflette automaticamente anche sui business locali poiché:

 

-       il 65% dei consumatori si avvale di opinioni online

 

-       ciascun utente legge una media tra 6 e 10 opinioni prima di procedere all’acquisto

 

-       ogni consumatore rimane influenzato dalle opinioni nel 58% dei casi

 

 

 

 

La fiducia dei consumatori verso altri consumatori

I cambiamenti tecnologici non hanno rivoluzionato solo le nostre abitudini di consumo, il modo di fare acquisti e l’interazione con i brand. A subire un forte cambiamento sono state anche le percezioni dei consumatori nei confronti delle merci, dei servizi nonché dei loro produttori.

 

Variazioni non solo dal punto di vista quantitativo, dovuto alla grande mole di dati ormai a disposizione di chiunque ma anche e soprattutto qualitativo determinando un investimento della fiducia personale verso altri utenti interessati ai beni che noi stessi cerchiamo e intendiamo acquistare.

 

Una volta esistevano i consumatori che riponevano la propria fiducia nelle aziende e nei marchi mediate dalla pubblicità. Attraverso i media e una ristretta gamma di punti media le aziende erano in grado di mantenere uno stretto controllo sul branding e sulla messaggistica,

 

Con l’avvento prima del web e successivamente dei social media la fiducia dei consumatori nelle grandi istituzioni aziendali e governative è stata ampiamente erosa dalle nuove dinamiche di informazione e consumo.

 

 

Secondo una indagine condotta da Nielsen Global Trust, la fiducia dei consumatori nelle istituzioni aziendali si sta progressivamente sgretolando. Lo studio indica come meno della metà dei consumatori riponga la propria fiducia annuncia nei punti vendita e nei tradizionali mezzi di comunicazione.

 

A fronte di questo sgretolamento i consumatori rivolgono la propria fiducia verso atri consumatori. Si affidano così innanzitutto alle opinioni provenienti da persone che già conoscono o facenti parte della propria cerchia di contatti (92%). E in secondo luogo verso le opinioni e recensioni online di altri consumatori che hanno già provato o acquistato il prodotto (70%).