Google e il tasto Buy: che cosa significherà per l’ecommerce?

Tasto Buy Google

Pochi giorni fa un articolo comparso sul Wall Street Journal ha messo in allarme il mondo dell’ecommerce. Vi si legge che secondo fonti bene informate Google presto inserirà un tasto “Buy” nelle sue pagine, consentendo acquisti diretti da parte degli utenti.

Immediate le reazioni e la preoccupazione degli operatori del settore e immediate anche le analisi sui vari possibili scenari che una svolta del genere comporterebbe. La notizia ha avuto una tale portata che si è generata confusione in merito e si è arrivati ad una sua semplicistica distorsione secondo la quale Google inizierà a vendere online.

In realtà le cose non stanno proprio in questo modo. Continue reading

Dopo 500mila recensioni raccolte, abbiamo imparato che…

I dati che abbiamo raccolto analizzando il mezzo milione di recensioni ricevute

I dati che abbiamo raccolto analizzando il mezzo milione di recensioni ricevute

Quando si raggiunge un obiettivo importante arriva il momento di fare dei bilanci e di capire che cosa si è imparato durante il percorso.

È quello che abbiamo fatto noi quando siamo arrivati al giro di boa costituito dal mezzo milione di recensioni raccolte: abbiamo cercato di tirare le somme e di raccogliere dati interessanti per noi e per gli altri. I nostri dati sono già stati diffusi e apprezzati, infatti sono stati uno dei nostri biglietti da visita durante l’Ecommerce Forum, ma ora desideriamo raccontarli anche qui, parlando dell’ecommerce così come noi lo abbiamo visto grazie all’esperienza condivisa con i nostri clienti.
Continue reading

eCommerce Forum: 7 days after

ecommerce forum

Sono passati 7 giorni esatti dall’ultima edizione dell’eCommerce Forum e i dati e i trend che sono emersi sono e saranno un interessante argomento di discussione per chi si occupa di ecommerce.

Noi non solo c’eravamo, ma con l’ecommerce e con la percezione che gli ruota intorno abbiamo a che fare quotidianamente, quindi abbiamo considerato con attenzione particolare gli elementi di cui si è parlato.

Innanzitutto abbiamo notato che una delle parole più utilizzate durante l’eCommerce Forum è stata “superconsumatore”. Con questo termine ci si riferisce ad un consumatore ormai evoluto, abituato all’acquisto in generale e all’acquisto online in particolare e con ben chiare in mente le sue esigenze e necessità.
Continue reading

Stock Elettrico e la sua scelta di Feedaty per le recensioni certificate

StockElettrico

Perché utilizzare un servizio di recensioni certificate? Come può questo servizio inserirsi nelle attività di comunicazione, di CRM e di web marketing di uno shop online? Ne parla lo shop Stock Elettrico, che racconta della sua esperienza nel mondo dell’ecommerce e del suo utilizzo della piattaforma di recensioni certificate Feedaty.
Continue reading

Il Guerrilla Marketing e la storia di #enzoelucia

La lettera del misterioso marito tradito Enzo, comparsa sul Corriere della Sera

La lettera del misterioso marito tradito Enzo, comparsa sul Corriere della Sera

Un tradimento, si sa, fa sempre scena, ma se viene raccontato in una pagina del Corriere della Sera comprata da un marito tradito apposta per pubblicare una lettera in cui sbugiarda la moglie fedifraga, allora fa notizia.
Lo scalpore è tale e tanto che la notizia, come hanno iniziato a dire alcuni, sembra una bufala costruita ad hoc. Perché? Per pubblicizzare qualcosa. Che cosa? Un nuovo programma televisivo sull’infedeltà, magari. Una trovata di guerrilla marketing davvero riuscita, se è di questo che si tratta. Procediamo con ordine e raccontiamo i fatti.
Continue reading

Ceres e il real time marketing: una strategia di successo

beerman vs birdman

Il brand Ceres non ha certo bisogno di presentazioni: amanti della birra e non lo conoscono come un marchio giovane, capace di comunicare in modo divertente e sempre attuale. La loro strategia di comunicazione è efficace e intelligente, basta dare uno sguardo alla pagina fan su Facebook per capirlo.

Che cosa si nota facendo un’analisi veloce degli ultimi post pubblicati? Sicuramente emerge l’utilizzo perfetto e coinvolgente del real time marketing.

Il real time marketing, come abbiamo già avuto modo di dire, è la capacità di utilizzare fatti di attualità per inserirsi nel flusso di conversazione che si innesca riguardo a questi sui social. Per fare in modo che questa attività sia proficua è necessario parlare di fatti noti al pubblico a cui ci si rivolge, eventi rilevanti e discussi, mettendoli in relazione al brand e facendo sì che il brand emerga in modo positivo e nel rispetto della sensibilità del suo target.

Ceres conosce certamente bene il sistema.
Continue reading

L’importanza delle recensioni per orientare le scelte: sanità e formazione

Recensioni: fondamentali in molti settori

Le recensioni, soprattutto quelle certificate, sono fondamentali per orientare le decisioni di acquisto dei consumatori e questa è una verità ormai accettata e risaputa dai più.

Tuttavia le recensioni hanno un enorme potenziale che le porta ad esercitare un’influenza non soltanto nell’ambito degli acquisti diretti, ma anche più in generale nei settori in cui ci sono utenti che devono prendere una decisione.

Anche quando tale decisione non riguarda un acquisto diretto, infatti, può comunque riferirsi ad un business che risentirà di reputation e feedback tanto quanto l’acquisto propriamente detto.

Facciamo un paio di esempi in cui recensioni e opinioni possono portare un vantaggio per un’attività, vantaggio non quantificabile semplicemente con un click su un qualunque tasto “buy”.
Continue reading

San Valentino e il business dell’amore: parliamo di numeri

San Valentino 2015: i dati USA

Avete già visto l’atmosfera intorno a voi diventare romantica? Avete notato un improvviso esubero di cuori? Avete l’impressione che pubblicità di cioccolatini e gioielli stiano diventando pericolosamente frequenti? Date uno sguardo al calendario: il famigerato 14 febbraio è alle porte, San Valentino incalza e il marketing si adegua.

Se pensate che questa festa sia obsoleta e che sia solo una trovata commerciale, dando uno sguardo ai dati americani vi renderete conto di quanto, a prescindere dalle opinioni personali, la trovata sia proficua.

Si stima infatti che la spesa media per il San Valentino 2015 supererà i 13 miliardi di dollari, che si scambieranno ben 180 milioni di bigliettini romantici e che circa 196 milioni saranno le rose prodotte per l’occasione. I numeri, quindi, sono decisamente impressionanti.
Continue reading

Social customer care: l’esempio positivo di Virgin Trains

I tweet scambiati da Adam Greenwood e Virgin Trains

I tweet scambiati da Adam Greenwood e Virgin Trains

Si parla spesso di social customer care, ossia della (relativamente) nuova possibilità da parte degli utenti di rivolgere le proprie domande o richieste di aiuto direttamente nelle pagine social ufficiali dei brand che seguono.

Questa innovativa versione dell’assistenza clienti è la naturale evoluzione dell’utilizzo sempre più diffuso dei social media, che ha portato ad un dialogo diretto tra aziende e clienti e che ha quindi ridotto anche il tempo di reazione e risposta che i clienti stessi si aspettano.

Per i clienti è sicuramente un vantaggio, ma per i brand? Per i brand lo può diventare, se si mostrano all’altezza della situazione e capaci di sfruttare le occasioni che vengono loro proposte.

Un esempio divertente ed emblematico viene da Virgin Trains, da un ragazzino e da Twitter.
Continue reading

Natale 2014: le prime stime su acquisti e trend

Un estratto dell'infografica preparata da Vente-Privee con i dati dei trend di acquisto di Natale 2014

Un estratto dell’infografica preparata da Vente-Privee con i dati dei trend di acquisto di Natale 2014

A Natale manca sempre meno e mentre ancora ci si prepara alla giostra di pranzi, cene e impegni di vario genere e natura, iniziano a circolare le prime stime e gli ultimi dati su questo periodo così particolare e così proficuo per chi vende.

Da Vente-Privee abbiamo ad esempio un’interessante analisi sulle abitudini di acquisto in occasione delle feste di Natale, con particolare attenzione sull’atteggiamento degli italiani. Grazie a Confcommercio in collaborazione con Format Research, invece, possiamo leggere quali sono i trend di questo Natale, da molteplici punti di vista. Il quadro complessivo che si ricava è molto interessante.

Innanzitutto il 96% degli italiani festeggerà il Natale, a dimostrazione di quanto gli abitanti del Belpaese siano affezionati a questa ricorrenza. Per il 64% degli italiani, inoltre, fare regali è un piacere, al punto che il 70% prevede un regalo anche per se stesso e il 69% preferisce un regalo a sorpresa! Con queste premesse è abbastanza ovvio che, crisi o no, quasi tutti si concederanno qualche regalino, o lo concederanno ad amici e parenti.
Continue reading