Category Archives: Social Commerce

La raccolta di recensioni: come massimizzarla

response rate

Occuparsi di web e di strumenti di web marketing significa occuparsi di tasso di risposta e di ritorni, sempre e a prescindere: c’è il tasso di risposta legato a una newsletter inviata, il tasso di risposta di un annuncio a pagamento, o ancora il tasso di conversione sul proprio sito web.

Nel caso delle recensioni l’obiettivo è quello di massimizzare la quantità (e qualità) di recensioni raccolte a parità di ordini effettuati dai consumatori, così da accelerare la crescita della propria reputazione, massimizzare l’impatto SEO che le recensioni hanno e popolare le schede prodotto con autentiche Customer Reviews.

Una volta attivato un sistema di feedback (preferibilmente certificati) comincia il flusso di raccolta e si misura il Response Rate, ossia quanti utenti rispondono al sollecito.

Ci sono diversi accorgimenti che permettono di migliorare il Response Rate massimizzando la raccolta di recensioni: ecco i 3 più immediati.
Continue reading

Nivea vs Neve: dal tribunale ai social

Nivea vs Neve, le reazioni sui social e #stoconneve

Nelle ultime ore il caso Nivea vs Neve ha infiammato il web. Tanti sono stati quelli che hanno commentato la vicenda e anche noi vogliamo analizzare l’accaduto.

Innanzitutto, spieghiamo chi sono i protagonisti.

Nivea: Nivea è un marchio tedesco di cosmesi che fa parte del gruppo Beiersdorf, una multinazionale con più di 100 anni di storia a cui fanno capo anche i marchi Eucerin, La Prairie e Labello. I prodotti Nivea (che possono essere definiti industriali e raffinati) sono conosciuti e venduti in tutto il mondo, soprattutto nella GDO e nelle profumerie.

Neve: Neve Cosmetics è una piccola azienda della provincia torinese (con una decina di dipendenti e 5 milioni di fatturato) nata nel 2009. I suoi prodotti hanno ingredienti naturali e cruelty free e sono venduti sul sito ecommerce dell’azienda e in selezionate bioprofumerie.

Il target. Entrambe le realtà si rivolgono principalmente a un target femminile, ma mentre Nivea punta ai grandi numeri, Neve invece pensa a consumatrici attente agli ingredienti di ciò che acquistano e che prediligono shop di nicchia.

Ora vediamo come si sono svolti i fatti.

Nivea ha fatto causa a Neve chiedendo che a questa venisse vietato l’utilizzo del nome “Neve” in quanto troppo simile a “Nivea” e quindi confondibile da parte dei consumatori.
Continue reading

Stock Elettrico e la sua scelta di Feedaty per le recensioni certificate

StockElettrico

Perché utilizzare un servizio di recensioni certificate? Come può questo servizio inserirsi nelle attività di comunicazione, di CRM e di web marketing di uno shop online? Ne parla lo shop Stock Elettrico, che racconta della sua esperienza nel mondo dell’ecommerce e del suo utilizzo della piattaforma di recensioni certificate Feedaty.
Continue reading

Il Guerrilla Marketing e la storia di #enzoelucia

La lettera del misterioso marito tradito Enzo, comparsa sul Corriere della Sera

La lettera del misterioso marito tradito Enzo, comparsa sul Corriere della Sera

Un tradimento, si sa, fa sempre scena, ma se viene raccontato in una pagina del Corriere della Sera comprata da un marito tradito apposta per pubblicare una lettera in cui sbugiarda la moglie fedifraga, allora fa notizia.
Lo scalpore è tale e tanto che la notizia, come hanno iniziato a dire alcuni, sembra una bufala costruita ad hoc. Perché? Per pubblicizzare qualcosa. Che cosa? Un nuovo programma televisivo sull’infedeltà, magari. Una trovata di guerrilla marketing davvero riuscita, se è di questo che si tratta. Procediamo con ordine e raccontiamo i fatti.
Continue reading

Ceres e il real time marketing: una strategia di successo

beerman vs birdman

Il brand Ceres non ha certo bisogno di presentazioni: amanti della birra e non lo conoscono come un marchio giovane, capace di comunicare in modo divertente e sempre attuale. La loro strategia di comunicazione è efficace e intelligente, basta dare uno sguardo alla pagina fan su Facebook per capirlo.

Che cosa si nota facendo un’analisi veloce degli ultimi post pubblicati? Sicuramente emerge l’utilizzo perfetto e coinvolgente del real time marketing.

Il real time marketing, come abbiamo già avuto modo di dire, è la capacità di utilizzare fatti di attualità per inserirsi nel flusso di conversazione che si innesca riguardo a questi sui social. Per fare in modo che questa attività sia proficua è necessario parlare di fatti noti al pubblico a cui ci si rivolge, eventi rilevanti e discussi, mettendoli in relazione al brand e facendo sì che il brand emerga in modo positivo e nel rispetto della sensibilità del suo target.

Ceres conosce certamente bene il sistema.
Continue reading

Social customer care: l’esempio positivo di Virgin Trains

I tweet scambiati da Adam Greenwood e Virgin Trains

I tweet scambiati da Adam Greenwood e Virgin Trains

Si parla spesso di social customer care, ossia della (relativamente) nuova possibilità da parte degli utenti di rivolgere le proprie domande o richieste di aiuto direttamente nelle pagine social ufficiali dei brand che seguono.

Questa innovativa versione dell’assistenza clienti è la naturale evoluzione dell’utilizzo sempre più diffuso dei social media, che ha portato ad un dialogo diretto tra aziende e clienti e che ha quindi ridotto anche il tempo di reazione e risposta che i clienti stessi si aspettano.

Per i clienti è sicuramente un vantaggio, ma per i brand? Per i brand lo può diventare, se si mostrano all’altezza della situazione e capaci di sfruttare le occasioni che vengono loro proposte.

Un esempio divertente ed emblematico viene da Virgin Trains, da un ragazzino e da Twitter.
Continue reading

Reputazione online, web e social media: il caso Moncler

La piuma di Moncler

Prendiamo una tranquilla domenica di novembre, arricchiamola con una trasmissione televisiva che in prima serata su un’importante rete nazionale parla di un famosissimo marchio della moda e completiamo il tutto con il live tweeting, il potere dei social media e l’indignazione popolare: si ottiene con questi ingredienti l’ultimo caso in ordine di tempo a coinvolgere la reputazione online di un brand di rilievo internazionale.

La trasmissione in questione è Report e il brand è Moncler.
Continue reading

Social: le ultime novità di Twitter

L'immagine con cui sono state presentate le Audio card sul blog di Twitter

L’immagine con cui sono state presentate le Audio card sul blog di Twitter

I social media sono sempre in fermento e non a caso ancora nel pieno di agosto avevamo parlato dei cambiamenti che nei social c’erano stati nel corso dell’estate.

Ora, trascorsi appena un paio di mesi, siamo di nuovo a parlare di social e questa volta è Twitter ad essere al centro dell’attenzione per le sue novità.

Twitter ha infatti recentemente annunciato sul suo blog due importanti news, che possono cambiare l’esperienza d’uso di chi abitualmente lo utilizza.
Continue reading

Strategie di comunicazione: l’Argenteria Dabbene e il matrimonio vip

Abbiamo già parlato dei vip e del modo in cui gestiscono la loro immagine come se fosse un brand. Oltre ai vip, però, c’è anche tutto il mondo che si muove intorno a loro e la cui comunicazione può essere influenzata, in bene e in male, da fama riflessa. Utilizzare bene una notorietà di rimando può essere un’occasione importante, da non lasciarsi sfuggire.

Il bracciale e il messaggio che l'Argenteria Dabbene ha inviato a Selvaggia Lucarelli

Il bracciale e il messaggio che l’Argenteria Dabbene ha inviato a Selvaggia Lucarelli

Un buon esempio è stato dato negli ultimi giorni, a corollario del matrimonio tra Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi. Queste nozze vip sono state al centro di discussioni su innumerevoli luoghi online e offline e le discussioni sono cresciute quando si è diffusa la lista nozze della coppia.

Certo gli oggetto scelti dai due piccioncini non potevano passare inosservati: scelti nella storica Argenteria Dabbene di Milano, comprendevano casseruole da cinquemila euro e pentolini da mille euro. Abbastanza per destare invidia e abbastanza per far commentare a Selvaggia Lucarelli su Facebook, con la sua classica ironia: ”Una sputacchiera in oro zecchino no?”.
Continue reading

Stella McCartney, Instagram e la web reputation

Le due foto comparse sull'account Instagram di Stella McCartney

Le due foto comparse sull’account Instagram di Stella McCartney

La web reputation, o reputazione online, è una questione delicata, soprattutto per i brand. Il modo in cui ci si presenta e in cui si viene percepiti online, sui vari canali social e in generale nel mondo della rete può infatti avere importanti ricadute anche sul proprio business e sulle varie attività che si svolgono.

Lo sa bene Stella McCartney, che negli ultimi giorni è al centro di aspre polemiche che hanno avuto origine direttamente dal suo account Instagram.

La stilista, impegnata da anni nella raccolta fondi per la ricerca contro il cancro, ha recentemente creato una maglietta con l’intento di devolvere il 15% dei guadagni derivanti dalle vendite alla fondazione istituita in ricordo della mamma Lynda, morta di cancro al seno.

Il proposito lodevole, però, è stato purtroppo offuscato da un gesto azzardato: la maglietta è stata fatta indossare alla modella sudcoreana Ji Hyde Park, di cui spicca immediata l’estrema magrezza e che molti definiscono “ai limiti dell’anoressia”, e la foto è stata poi postata da Stella McCartney su Instagram. Già questo, probabilmente, sarebbe bastato a suscitare reazioni irritate, ma è stato il commento inserito ad accompagnamento della foto a creare il caos:”Worn well!! X Stella”, ossia “Bene indossato!! Baci Stella”.
Continue reading