Twitter Analytics: l’ultima novità interessante per chi si occupa di social media marketing

Twitter Analytics

La primavera-estate ha portato parecchie novità in ambito social. Sembra infatti che i social network più diffusi si siano dati da fare per rinnovarsi in previsione delle vacanze.
L’ultima notizia in termini di tempo proviene da Twitter, che ha deciso di rendere disponibili per (quasi) tutti le sue statistiche. L’attesa news è stata data direttamente sul blog di Twitter l’11 luglio scorso e ora le statistiche si possono visualizzare, dopo essersi loggati, cliccando al link che si può trovare qui.

Il “(quasi) tutti” in merito alla disponibilità dei nuovi dati è d’obbligo. Secondo quanto riferito, infatti, gli analytics di Twitter sono per tutti i publisher, developer e advertiser, per chi ha le Twitter Cards o ha un account verificato. Tuttavia, ci sono diversi casi di “utenti qualunque” che hanno accesso alle statistiche: questo spinge a pensare che entro breve le statistiche saranno disponibili un po’ per tutti gli account, o almeno che i limiti imposti in merito dal social non siano ancora del tutto chiari.

Quelli che possono vedere gli analytics di Twitter, in ogni caso, ne noteranno subito la precisione e la facilità di utilizzo. I dati sono suddivisi in diversi tab e ognuno di questi contiene diverse sezioni. I dati contenuti possono essere consultati online e possono anche essere comodamente esportati.

Nel primo tab, relativo ai Tweet, si vede come prima cosa una sintesi dell’attività mensile e un confronto rispetto al mese precedente, con tanto di annotazione su eventuali flessioni in positivo o in negativo e possibilità di controllare i dati giornalieri semplicemente spostando il cursore sulle colonne delle diverse date. Subito accanto c’è poi un’analisi giornaliera dei tweet, basata sulla giornata in corso e sempre con un raffronto rispetto all’andamento medio del mese precedente.

Sulla destra c’è invece una colonna intera che contiene un’analisi su interazioni, click, retweet, preferiti e risposte, sempre in rapporto ai 28 giorni precedenti. Si tratta di un’analisi rapida e semplice da leggere che restituisce un’idea immediata sul livello di coinvolgimento che gli utenti hanno con il nostro account.

Nella parte bassa della pagina si può visualizzare un aspetto molto interessante, ossia un’analisi sui singoli tweet, sia in riassunto sia nello specifico. In questo modo si possono ricavare i che permettono di capire quali sono stati i tweet più apprezzati e quale direzione si può prendere per migliorare.

Il secondo tab è quello relativo ai Follower. Anche in questo caso, si possono vedere moltissimi dettagli di grande interesse. Si può sapere innanzitutto quali sono gli interessi principali dei propri follower e in questo modo sarà possibile tarare i contenuti proposti in modo da migliorare l’interazione. Si può poi sapere da dove i follower provengono, se sono uomini o donne e quali account seguono.

L’ultimo tab è quello sulle Twitter Cards ed è riferito soltanto a chi ha un blog e ha attivato la funzionalità delle Twitter Cards. Vi si trova innanzitutto un’istantanea, seguita da una sezione “Cambiamenti nel tempo” con una panoramica riferita a numero di tweet, visualizzazioni e click e relativo paragone al mese precedente. Si vede poi una sezione “Tipi di card” nella quale si può sapere quali tipologie di card hanno generato maggiore interazione. Nella sezione “Link” si può sapere quali tweet hanno portato maggiore traffico al proprio sito o blog. Nella sezione “Influencer” si conoscono invece gli account influenti che hanno maggiormente interagito con i propri tweet. Ci sono infine due sezioni da cui si evincono i tweet (sempre legati alle Twitter Cards) che hanno portato molti click sui link associati e quali fonti sono state utilizzate per twittare i propri tweet.

Facendo un uso accorto di tutti i dati che si possono ritrovare all’interno di questa nuova sezione di Analytics interna a Twitter, si può portare questo social ad una posizione ancora più centrale nelle proprie strategie di social media marketing. Questo è probabilmente uno degli elementi che hanno spinto Twitter a innovarsi in questo senso: non volendo perdere posizioni in favore di Facebook, ha pensato di aprirsi ai suoi utenti e in particolar modo ai suoi utilizzatori “business”. Vedremo con il tempo quali e quanti benefici porterà questa mossa.

2 thoughts on “Twitter Analytics: l’ultima novità interessante per chi si occupa di social media marketing

  1. Pingback: Twitter Analytics: l’ultima novità...

  2. Pingback: Twitter Analytics: l’ultima novità interessante per chi si occupa di social media marketing | MozBlog

Leave a Reply

Your email address will not be published.

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

60,035 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>