L’ecommerce non va in vacanza

Summer and Ecommerce

Summer and Ecommerce

L’ecommerce non si ferma mai. Quando i negozi fisici chiudono e abbassano le saracinesche per le vacanze, l’ecommerce è presente, pronto a rispondere ai bisogni delle persone che varcano le soglie virtuali dello shop. In questo sta sicuramente uno dei suoi punti di forza: una disponibilità h24 direttamente dal proprio dispositivo (pc, tablet, mobile), ovunque ci si trovi.

Tuttavia, neppure l’ecommerce si può opporre alla voglia di svago del popolo del web e quindi è abbastanza usuale che al culmine dell’estate la propria attività abbia dei momenti di stallo o di immobilità. Se le proprie vacanze si riducono a pochi giorni e non si vuole rinunciare a presidiare il proprio shop online, si può approfittare della calma estiva per occuparsi con calma delle varie attività che si possono legare all’ecommerce, anche se non sempre lo riguardano direttamente.

Ecommerce: il prontuario per l’estate

Nell’ecommerce dell’estate non possono assolutamente mancare i social media. Se è vero che tante attività durante i mesi caldi vanno rallentando, soprattutto a seconda dell’ambito di mercato, e che i clienti diminuiscono il numero degli acquisti che fanno, è anche vero che la loro consultazione dei profili social non va mai scemando. Sono in tanti, infatti, quelli che hanno a disposizione smartphone e tablet grazie ai quali possono essere sempre connessi, anche in mobilità.
Ciò che bisogna fare è quindi mantenere attive le proprie pagine social, di modo che i clienti, acquisiti o potenziali, possano continuare a interagire con il brand, sentirlo vivo e partecipe, parte dinamica all’interno dei social. Il social media marketing, insomma, non conosce ferie.

L’ecommerce dell’estate si può poi appoggiare alle email: le newsletter vengono lette con più interesse quando si ha maggiore tempo per farlo e quindi questo è il momento opportuno per farsi conoscere attraverso un’adeguata attività di email marketing, con la quale contattare anche quelle persone che nei mesi precedenti, per svariati motivi, non si è avuto modo di sentire.

L’estate è infine anche il periodo giusto per pianificare e studiare le attività che ripartiranno a settembre, mese che per molti segna l’inizio del nuovo anno.
Se ancora non si ha un blog, durante l’estate se ne può programmare l’apertura. Se ancora non ci si è seduti a tavolino per leggere o sollecitare i feedback dei clienti, si può testare un servizio per la gestione delle recensioni e coglierne le opportunità. Se negli scaffali del proprio shop online c’è caos, queste sono le settimane adatte per mettere ordine o per far trovare ai propri clienti, al rientro dalle vacanze, un negozio risistemato e con un nuovo restyling.

L’ecommerce non va in vacanza: lascia i viaggi ai suoi clienti e nel frattempo si rilassa e si migliora.

One thought on “L’ecommerce non va in vacanza

  1. Pingback: Dimmi quali feedback leggi e ti dirò che estate avrai | Zoorate Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published.

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

59,272 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>