Immagini da "Scateniamoci", l'evento di Confindustria iniziato oggi

Startup World, creare per crescere: Scateniamoci

Immagini da "Scateniamoci", l'evento di Confindustria iniziato oggi

Immagini da “Scateniamoci“, l’evento di Confindustria iniziato oggi

Decidere di investire tempo e risorse in una startup è sempre segno di coraggio, a maggior ragione in tempi in cui qualsiasi investimento sembra dover spaventare.

Anche e soprattutto in questo, però, sta la ricchezza delle startup e di chi ci lavora: le società che iniziano e che lo fanno in modi e ambiti spesso innovativi sono una risorsa comune e importante per tutti.

Restare in movimento, creare fermento e utilizzare il proprio entusiasmo per produrre nuovo lavoro e nuove possibilità è un modo di crescere e di far crescere. Anche le aziende tradizionali possono “attingere” dal mondo delle startup, traendo da queste realtà rivolte al futuro nuova linfa per innovarsi e per trovare nuove strade.

Chi vuole riuscire a utilizzare al meglio il proprio talento per fare impresa deve innanzitutto sfruttare tutti gli strumenti a sua disposizione e i più importanti sono la formazione e l’informazione: incontrarsi, conoscersi, parlare ed esserci sono gesti importanti.

Anche di questo si parla a “Scateniamoci”, l’evento di Confindustria che si tiene in questi giorni a Santa Margherita Ligure e che vuole spingere in primo luogo i giovani a liberare l’Italia da vincoli e catene, come recita nella frase scelta come simbolo.

Fare startup è anche questo: la  voglia di cogliere suggerimenti, il non limitarsi a raccogliere dei feedback ma cercarli e il costruire il proprio lavoro giorno per giorno, facendo crescere il proprio team e le proprie competenze.

One thought on “Startup World, creare per crescere: Scateniamoci

  1. domenico fasano

    Il coraggio non è di tutti, ma si annida molto nei giovani (forse più lungimiranti ed avventurieri). Conosco un giovane che ha lasciato il certo (assistente all’università e poi dipendente di una grande banca d’affari inglese tra Londra e Milano) per l’incerto (si è licenziato e trasferito in India per aiutare le aziende italiane ad entrare in questo grande mercato).
    L’Olanda, in una ricerca interna e non ufficiale, ha selezionato le società di servizi e di marketing in India (al fine di segnalarle agli imprenditori olandesi) collocando al primo posto la società di questo giovane italiano. L’Italia ignora queste realtà. Investiamo nella meritocrazia dei giovani.
    http://www.relationsatwork.com/in

Leave a Reply

Your email address will not be published.

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

60,035 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>