Fashion Ecommerce

Scopri chi sono i tuoi clienti online per vendere meglio: l’e-commerce fashion è donna

Fashion Ecommerce

Quando si ha un negozio e-commerce e si vende online in genere ci si focalizza sul prodotto che viene venduto, ma non si pensa abbastanza a chi lo si vende. Dietro ogni cosa venduta, oggetto o servizio che sia, c’è anche una persona che l’ha acquistata, con i suoi gusti, le sue abitudini e le sue esigenze e con le sue conversazioni sul web, che generano feedback e recensioni consultati da altri.

Che cosa deve fare chi vende online? Deve sbrigare parecchio lavoro: scegliere che prodotti o servizi offrire, curare il sito, costruire una buona reputazione online, instaurare un rapporto di fiducia con gli utenti. Deve però anche informarsi, analizzare i dati sulle vendite e sull’atteggiamento dei consumatori e tenersi sempre al passo con gli ultimi trend del settore e-commerce.
L’informazione è fondamentale per chi lavora, a diverso titolo, sul web: sapere chi si muove sul web e in che modo consente di individuare il proprio target e quindi di customizzare servizi e comunicazione.

Che cosa accade, ad esempio, nel mondo? L’Europa, secondo lo studio di Ecommerce Europe, merita il podio per gli acquisti e-commerce, che sono arrivati alla cifra di 305 milioni di euro nel 2012, grazie soprattutto all’attività online di Germania, Francia e Belgio. Gli Stati Uniti si guadagnano invece il secondo posto, con 280 milioni di euro, seguiti dall’Asia. Proprio all’Asia bisogna guardare con attenzione: solo la Cina ha 550 milioni di utenti e 220 milioni di acquirenti online, ossia più o meno quelli di Europa e Stati Uniti insieme.

Chi vende online oggi in Italia ha ben 14 milioni di potenziali clienti: questo è infatti il numero di utenti dell’e-commerce individuato dalle ultime ricerche di Netcomm, che hanno anche evidenziato un’interessante crescita del settore moda.

E a chi si occupa di fashion online, che cosa potrebbe essere utile sapere? Che i capi di abbigliamento vanno per la maggiore, seguiti da scarpe e accessori e borse da donna, per esempio. Oppure che tra chi acquista più di 6 articoli di moda all’anno c’è il 67% di donne e il 48% di under 35. I prodotti moda sono inoltre tra i più acquistati con dispositivo mobile e il 32% di chi li acquista condivide la sua esperienza sui social network. Questi dati possono spingere a creare un sito e-commerce dall’aspetto giovane, graficamente accattivante in base a gusti femminili, ottimizzato per il mobile e con connessi account sui social principali e feedback certificati, per favorire il più possibile gli aspetti di social commerce.

Prima di instaurare un rapporto con i propri clienti, insomma, bisogna avere un’idea degli interlocutori a cui ci si sta rivolgendo. Dimmi chi sono i tuoi clienti e non ti dirò chi sei, ma chi dovresti essere.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

60,383 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>